“Religion” di Tim Willocks

Massiccio Fagaras, confini orientali d’Ungheria.
Anno Domini 1540
La notte in cui i cavalieri scarlatti lo portarono via da tutto ciò che conosceva, e che avrebbe potuto conoscere, la luna piena era nello Scorpione, il suo segno di nascita; la sua incandescenza, quasi fosse governata dalla mano di Dio, divideva la valle in una metà oscura e in una metà di luce. Fu la luce a guidare i demoni fino alla sua porta.

Il romanzo è in gran parte ambientato durante i giorni che videro l’isola di Malta, i suoi abitanti, ma soprattutto i Cavalieri di San Giovanni, assediati dalle forze ottomane, condotti sull’isola dalla più grande flotta dell’Islam, al comando di Mustafà Pascià.
A combattere gli aggressori i monaci guerrieri, guidati dal Gran Maestro La Valette che troveranno nel protagonista del libro, Mattias Tannhauser, un alleato formidabile. Mattias, mercenario e avventuriero, nel passato ha fatto parte del corpo scelto dei giannizzeri, corpo d’elite dell’esercito ottomano, e solo lui conosce le tattiche e le modalità di aggressione degli assedianti. Tra scontri sanguinari, congiure ai danni dell’ordine di San Giovanni, Mattias si confronterà con un rivale malvagio e pericoloso, fratello Ludovico, fedele all’Inquisitore generale, Michele Ghisleri.


Per approfondire

Ernle Bradford. Lo scudo e la spada:storia dei Cavalieri di Malta

2 COMMENTS

  1. Un’amica mi ha segnalato questo libro e con l’occasione ho scoperto questo interessante sito.
    sono anch’io, nel mio piccolo, un appassionato di romanzi storici.
    Ho inserito il sito tra i miei preferiti e ci ritornerò con più calma.
    complimenti e cordiali saluti

LEAVE A REPLY