“Morte di un nazionalista” di Rebecca C.Pawell

Maria Alejandra stava tornando a casa da scuola quando scorse un uomo vestito come una guardia civil uscire furtivamente dall’edificio annerito dalle bombe che era stata la panetteria del senor Merello prima che gli ordigni lo colpissero. L’uomo sbirciò in entrambe le direzioni e poi attraversò rapidamente la strada, guardandosi alle spalle come se temesse qualcosa.

Madrid, 1939.

In una città appena uscita dalla guerra civile, l’omicidio di una guardia civil innesca una trama fitta di personaggi e di piccole storie.
Sono le storie dei vecchi, delle donne e dei bambini che abitano nei palazzi di Madrid. Affamati, impoveriti da una guerra odiosa e devastante. Personaggi segnati dalla guerra, i repubblicani sconfitti e impauriti, nascosti presso amici e parenti, le guardie civil ormai padroni della città. E’ in questo scenario che il giovane ufficiale Carlos Tejada inizia ad indagare ma la sua indagine diventerà molto più complessa rispetto alle ipotesi iniziali.


Per approfondire

  • Paul Preston. Colombe di guerra : storie di donne nella guerra civile spagnola
  • Gabriele Ranzato. L’eclissi della democrazia : la guerra civile spagnola e le sue origini, 1931-1939

1 COMMENT

LEAVE A REPLY