“L’apprendista” di David Liss

Da alcuni anni ormai i signori che operano nel mercato dei libri premono affinchè io affidi le mie memorie alla carta; perchè, affermano, sono molti quelli che pagherebbero volentieri qualche scellino per conoscere le sorprendenti avventure da me vissute. Benchè sia sempre stata mia abitudine liquidare l’idea con un cenno sbrigativo della mano, non posso sostenere di non averci mai riflettuto seriamente: spesso sono stato il primo a congratularmi con me stesso per aver visto e sperimentato così tanto.

Durante il regno di Giorgio I di Hannover la Gran Bretagna è in tumulto. Benjamin Weaver, ebreo ed ex pugile, si muove negli ambienti della malavita londinese dando la caccia a debitori e ladri. Ma un giorno a servirsi delle sue abilità sarà un giovane gentiluomo che ha forti dubbi sul suicidio del proprio padre. Le indagini lo porteranno a scoprire gli inizi di una nuova forma di economia, basata sulle speculazioni borsistiche: un cambiamento che, se non é privo di rischi per gli investitori, metterà addirittura in pericolo di vita Benjamin Weaver e la sua famiglia.


Per approfondire

Harry Dickinson. Walpole and the Whig Supremacy

LEAVE A REPLY