“La scala di Dioniso” di Luca di Fulvio

L’assassino conosceva il dolore. Perchè era nato nel dolore. Lui stesso era dolore. E non c’era pena che non fosse in grado di amare. Perchè il suo era un buon dolore. Perchè adesso il dolore del suo misero corpo ne era al contempo il trionfo e la celebrazione, il mezzo scelto dal destino per dargli un’altra vita. Una vita gloriosa.

Anno 1899, Parigi.
L’ispettore Milton Germinal, oppiomane e alla deriva, inizierà a indagare su una serie di delitti cruenti, tutti compiuti seguendo il medesimo rituale.
Il capo di Germinal inizia ad accusare la classe operaia, impregnata dalle idee socialiste, ma Germinal sa che la verità è più complessa.
Una storia nera e piena di suspense, ambientata a cavallo della fine di un secolo.


Per approfondire

J.D. Reynaud. I sindacati francesi : dall’anarcosindacalismo al governo delle sinistre

LEAVE A REPLY