“Imperator” di Giulio Castelli

Mi accorsi di essere innamorato di Domiziana, almeno come può accadere a un bambino di sei anni, durante la villeggiatura ad Atina. Come posso descrivere la mia sorella adottiva? Quando guardo il cammeo che porto sempre con me mi pare di avere dimenticato l’espressione del suo sguardo.

In un’epoca in cui l’Impero Romano è ormai allo stremo, invaso da tribù barbare e diviso tra le diverse istituzioni e i diversi aspiranti al comando,
all’interno di una classe dirigente debole e corrotta, si staglia la figura di Giulio Valerio Maggioriano, nominato Imperator anche contro la sua volontà. E attorno a lui, e nelle pagine del libro di Castelli, una serie di personaggi entrati nella storia : il prode comandante Ezio, Galla Placidia, gli Unni di Attila, papa Leone Magno, e Genserico, re dei Vandali.


Per approfondire

Edward Gibbon. Storia del declino e della caduta dell’impero romano

SHARE

1 COMMENT

LEAVE A REPLY