Home Libri Medioevo

Medioevo

All'interno della categoria tutti i romanzi ambientati tra la caduta dell'impero romano d'Occidente (476 d.C.) e la scoperta dell'America (1492 d.C.).

Il brutto periodo iniziò per Bernardo Espina un giorno in cui l'aria se ne stava immota, pesante come il piombo, e il sole feroce era una maledizione. Quella mattina il suo affollato dispensario si era quasi svuotato, quando a una donna incinta si ruppero le acque ed egli mandò via in fretta e furia i due pazienti rimasti. La donna era la figlia di un vecchio che ella aveva...
Il giorno del sole nero. "Su, su, presto! Manca meno di un'ora all'alba!" Il fratello Jacobo veniva su di corsa per il pendio, la bruna veste da oblato legata alla cintola in modo da lasciargli libere e scoperte le ginocchia, agitando come un forsennato la raganella di legno e producendo un gracidar che squarciava il silenzio notturno. Un'eclissi solare. La fine dei tempi che sembra sempre più vicina. In un paese...
Era quasi l’alba e la fortezza cominciava a riprendere vita. Friderich si svegliò in un attimo, come gli capitava da sempre, rendendosi conto che era stato il latrato di uno dei mastini di Gotwin a strapparlo dal sonno. Gli altri rumori arrivavano più soffusi e la luce che filtrava dalla stretta finestra era ancora indistinta. Per un istante, i suoi occhi grigio-azzurri misero a fuoco le travi di legno scuro...
Quando il vento soffia dal Canale, porta con sé l’odore delle carni in putrefazione di Senlac Ridge. Per giorni e giorni gli uomini del Bastardo hanno seppellito i morti normanni, imprecando per tutto quel lavoro sotto il sole di ottobre, e coprendosi il volto con degli stracci per resistere al fetore. Molti uomini di Aroldo giacciono ancora là dove caddero. Gonfi e grotteschi, da morti fissano quello schifoso lembo...
Nella divisione avvenuta dopo la morte di Ivar Gjesling il giovane a Sundbu, nell'anno 1306, la proprietà di Sil era toccata a sua figlia Ragnfrid e al marito di lei, Lavrans figlio di Björgulf. I coniugi avevano dapprima abitato nella fattoria di Lasvrans chiamata Skog, a Follo, vicino ad Oslo, poi erano venuti a vivere a Jörundgaard, sulle colline di Sil. Lavrans apparteneva ad una famiglia, designata in Norvegia col...
Filippa osservò la sua immagine nello specchio. Il risultato le piacque e calmò un poco il tremito che l'agitava: alta, di una bellezza forte come il suo carattere, indisponibile al ruolo di moglie docile e obbediente che tanto sarebbe piaciuto al marito Guglielmo, conte del Poitou e duca di Aquitania, il feudatario più ricco e potente della Francia, i cui domini superavano di molte volte quelli dello stesso sovrano.  Ducato...