27 dicembre 1788. Lo sciabordio dei remi si disfaceva in un disordine di tonfi sordi al diminuire dell'andatura del burchiello che procedeva a scatti, ostacolato dal ghiaccio formatosi sulla superficie della laguna: lo scafo gemeva come raschiato da lame di rasoi. Nell'ultima ora era avanzato di poche centinaia di passi e il sole tramontava lasciando il cielo sovrastato da un velario scuro. Mentre Venezia è avvolta dal più freddo inverno...
Una tempesta di gennaio infieriva ruggente sulla Manica, pregna di piovaschi i cui goccioloni scrosciavano sulle incerate degli ufficiali e dei marinai trattenuti in coperta dalle proprie incombenze. Tanto a lungo e con tal violenza aveva imperversato la tempesta, che anche nelle acque riparate di Spithead il vascello, pur all'ancora, subiva movimenti pericolosi beccheggiando leggermente sulla maretta viva, tesando a ferro le catene con strattoni improvvisi Gennaio 1794, Sud Inghilterra. Il...
Avevano portato anche i bambini, perchè un giorno lo raccontassero a figli e nipoti. Dopo molti tentativi, l'asta finì per mettersi dritta. Il Palo della Libertà. Un tronco di betulla, pulito e levigato alla buona. Un groviglio di corda. Un rettangolo di stoffa rossa tagliato da una coperta. La bandiera del Congresso continentale. 1775, America del Nord. Un nuovo mondo dove la  convivenza multiculturale, il meticciato creato negli ultimi decenni da Sir...
Da alcuni anni ormai i signori che operano nel mercato dei libri premono affinchè io affidi le mie memorie alla carta; perchè, affermano, sono molti quelli che pagherebbero volentieri qualche scellino per conoscere le sorprendenti avventure da me vissute. Benchè sia sempre stata mia abitudine liquidare l'idea con un cenno sbrigativo della mano, non posso sostenere di non averci mai riflettuto seriamente: spesso sono stato il primo a congratularmi...
“Venezia, novembre 1747. Sono morta. Non perché il soffio della vita abbia abbandonato le mie spoglie mortali, rese grevi e appesantite dal morbo, ma perché mi sto appressando a una fine ben più dolorosa della morte. Io, che attraverso lo sguardo ho fatto fiorire le carte, ho donato il volo alle aspettative senza ali dei miei committenti, ho trasformato uomini in dei e donne in regine, ho reso umani principi...
15 giugno 1802, a bordo della Hèros. Avere levato l'ancora con la marea del mattino è stato un sollievo. Le voci di nuovi disordini hanno reso gli ultimi giorni in porto terribilmente inquieti: forse si prepara una rivolta ben più grave, scatenata dalla deportazione del capo brigante Toussaint, nostro passeggero e prigioniero. 1791, Haiti. Mentre nella madrepatria i cesti dei boia si riempiono di teste aristocratiche e la rivoluzione è...