Home Libri Età moderna

Età moderna

All'interno della categoria tutti i romanzi ambientati tra la scoperta dell'America (1492 d.C.) e la rivoluzione francese (1789 d.C.)

Augusta, 23 ottobre A.D. 1525 Al mio amico, Heinz Kreber I fuochi sono accesi. Presto le porte dell'inferno si apriranno e vomiteranno contro di voi l'odio di questo mondo. I tuoi nemici, simili a mute di cani, lasceranno alle loro spalle il loro odore fetido, come il respiro della morte. 1527, sacco di Roma Anno terribile, i Lanzichenecchi sono in marcia, stremati, affamati, pieni di rabbia e senza paga. Lontano, all'orizzonte, la preda...
Villa de la Navidad, venerdì giorno quattro del mese di gennaio. Ieri sono partite le navi. La scialuppa dell'Ammiraglio è stata l'ultima a lasciare la spiaggia, allo spuntar del sole, e non era ancora trascorso il tempo di tre clessidre che le due caravelle hanno spiegato le vele cominciando ad allontanarsi. Mi sembra ancora di vederle ancorate nella baia, a meno di un braccio dalla catasta di legnami che abbiamo...
La tempesta si avventò su di lui. Ne avvertì il morso a fondo, e comprese che sarebbero tutti morti se non avessero toccato terra entro tre giorni. Troppe morti in questo viaggio, pensò. Sono pilota-maggiore di una flotta di morti. Di cinque navi ne era rimasta una, di centosette uomini di equipaggio ne sopravvivevano ventotto, dei quali ormai solo una decina in grado di camminare. Gli altri - e...
Sono l'Osservatore. Il mio nome è Jean Jacques Donatien, Cavaliere de la Deveraux. Ho attraversato molte vite. Ho varcato molte morti. Venni allevato per essere un guerriero, comandante di guerrieri. Ma questo appartiene a un tempo perduto, a un luogo svanito. Tutti i guerrieri che ho avuto al mio comando sono scomparsi. Nomi cancellati, su liste dimenticate. La guerra, qualsiasi guerra, ha cessato di appartenermi. Ora mi limito ad osservare. Senza interferire. Guerra dei...
Avevano portato anche i bambini, perchè un giorno lo raccontassero a figli e nipoti. Dopo molti tentativi, l'asta finì per mettersi dritta. Il Palo della Libertà. Un tronco di betulla, pulito e levigato alla buona. Un groviglio di corda. Un rettangolo di stoffa rossa tagliato da una coperta. La bandiera del Congresso continentale. 1775, America del Nord. Un nuovo mondo dove la  convivenza multiculturale, il meticciato creato negli ultimi decenni da Sir...
Giappone, ottavo anno dell’era Keicho ( 1603). “Che cosa dovrei tagliare?” Il samurai ubriaco si reggeva in piedi a malapena. Dondolava come se la pedana sotto di lui fosse il ponte di una nave anzichè il pavimento di una casa da tè lungo la strada. Sfoderò la sua katana, la spada lunga, e la brandì come la bacchetta di un negromante, descrivendo nell’aria cerchi vaghi, in attesa della divina ispirazione. Inizi...