Home Libri Età contemporanea

Età contemporanea

All'interno della categoria tutti i romanzi ambientati tra la rivoluzione francese (1789 d.C.) e il 1950.

Tutte le volte che si allentava il nodo della cravatta, il signor Cappa batteva l’unghia del pollice contro la superficie inamidata del colletto. Agganciava il nodo con l’indice, tirava piano verso il basso e poi, sempre, un piccolo colpo con la punta del pollice sulla cellulosa irrigidita, un piccolo colpo secco, all’indietro, come per lanciare una biglia, tutte le volte. Massaua 1896. Il caldo torrido e opprimente dell’Abissinia di fine ‘800...
8 gennaio 1919 Theodore è sottoterra. Scrivo queste parole e mi sembrano senza senso, così come l'immagine della sua bara calata in una fossa di terra sabbiosa vicino a Sagamore Hill, il luogo che più amo nella vita. Lì, oggi pomeriggio, nel freddo vento di gennaio che soffiava dal Long Island Sound, pensavo fra me che doveva essere uno scherzo, che di lì a poco avrebbe forzato il coperchio...
Berlino, novembre 1932. Le gambe della Dietrich erano bacchette magiche: sottili strumenti ipnotici di stregoneria che incantavano milioni di uomini. Purtroppo, Willi poteva solo immaginare il loro fascino sotto il tailleur pantalone da uomo che lei indossava quel pomeriggio da Fritz. Annoiato a morte dalle profezie sugli scenari politici che, in quei giorni, finivano di prepotenza in tutte le conversazioni, dovette sforzarsi di tenere gli occhi aperti. Per sua fortuna,...
Maria Alejandra stava tornando a casa da scuola quando scorse un uomo vestito come una guardia civil uscire furtivamente dall’edificio annerito dalle bombe che era stata la panetteria del senor Merello prima che gli ordigni lo colpissero. L’uomo sbirciò in entrambe le direzioni e poi attraversò rapidamente la strada, guardandosi alle spalle come se temesse qualcosa. Madrid, 1939. In una città appena uscita dalla guerra civile, l’omicidio di una guardia civil...
La voce rude e bassa lo sorprese alle spalle mentre scendeva il buio.“Ehi,George”Era l’ora della preghiera serale, quando sotto la luce normale non distinguevi un filo nero da uno bianco. George mise mano alla cintura e si voltò, brandendo il coltello da frutta. Per tutta Istanbul, i muezzin nei minareti buttarono indietro la testa e intonarono la loro nenia.Era l’ora giusta per ammazzare a calci un uomo in mezzo...
Yashim si scacciò un granello di polvere dal polsino. "Un'altra cosa, marchesa, " mormorò. Lei lo guardò serafica. "I documenti" La marchesa di Merteuil scoppiò in una risatina. "Flute, monsieur Yashim, depravazione non è una parola riconosciuta dall'Academie" Una concubina del sultano Mahmut II viene trovata morta, strangolata. Quando glielo riferiscono il sultano chiede di convocare Yashim. Yashim, l'eunuco, si ritrova davanti al serraschiere, comandante della Nuova guardia, l'esercito ottomano che dieci anni prima ha sostituito il...