Villa de la Navidad, venerdì giorno quattro del mese di gennaio. Ieri sono partite le navi. La scialuppa dell'Ammiraglio è stata l'ultima a lasciare la spiaggia, allo spuntar del sole, e non era ancora trascorso il tempo di tre clessidre che le due caravelle hanno spiegato le vele cominciando ad allontanarsi. Mi sembra ancora di vederle ancorate nella baia, a meno di un braccio dalla catasta di legnami che abbiamo...
Manente degli Uberti, che tutti chiamavano con il soprannome di Farinata, era molto contento quella domenica, la terza di gennaio del 1216. Aveva appena ottenuto dal nonno Schiatta il permesso di partecipare al banchetto offerto dalla nobile famiglia dei Mazzinghi, per celebrare l'elevazione a cavaliere del figlio Mazzingo Tegrimi Inizi del 1200. Firenze è dilaniata dalla guerra civile: guelfi contro ghibellini, papato contro impero, gli scontri tra i differenti clan...
Il cacciatore stava camminando nel pianoro al limitare del bosco, non troppo distante dal fiume il cui rumore si sentiva distintamente. La neve era dura e qua e là spuntavano chiazze di erba ingiallita. Il bosco era completamente costituito da pini e abeti sempreverdi che formavano un'unica macchia verde. America del Nord, 1755. Le nazioni degli Algonchini e degli Irochesi, composte da differenti tribù e clan, vivono uno scontro perenne....
A Jalta il paesaggio toglieva il fiato, soprattutto in primavera. I fiori accompagnavano le colline scoscese fino al lungomare ornato di palme e, appena oltre, l'acqua increspata rifletteva e corrugava il cielo. Il nucleo più antico del paese era in legno, con vicoli stretti e case aggrappate l'una all'altra. Intorno, in lontananza, lungo i pendii scoscesi, densi di oleandri e melograni in fiore, si adagiavano ville sfarzose e ricercate. Agli...
Mentre attraversavamo il fiume Oise, stormi di corvi erano calati gracchiando sulle rive. Osservandoli, i barcaioli avevano sentenziato: “il vento cambia”. Così era stato. Durante la notte il soffio gelido dell’Orsa aveva cacciato l’alito umido del Serpente mutando il gocciolo della neve dai tetti e dai rami in lunghi ghiaccioli aguzzi. Al mattino , la fanghiglia era indurita; cedeva appena, cricchiando sotto i piedi. Anno 751 d.C. Evaldo ha solo 14...
Hrothmund cavalcava lungo le linee dei suoi soldati, tentando di spronarli in ogni modo. Urlava che gli Angli meritavano ogni palmo di quell’isola, raggiunta dopo navigazioni lunghe e stremanti, e che nessuno poteva permettersi di sottrarre terre e ricchezze alla sua gente. Ricordava che le legioni si erano ritirate da tempo e che non ci sarebbe mai stata la vendetta di un qualche Imperatore Il romanzo è ambientato nella Britannia...