Simone Sarasso è una delle voci più originali degli ultimi anni. Scrittore poliedrico, autore di racconti, sceneggiatore di fumetti, ideatore e sceneggiatore di una web serie tv, sta ultimando l'ultimo capitolo di una trilogia di romanzi dedicata a questa Italia piena di misteri e stragi di stato, iniziata con "Confine di Stato" e che si concluderà con "Il paese che amo". Simone, nell'ultimo anno, è entrato nel vortice penso...
Carla Maria Russo, molisana di nascita e milanese di adozione, è l'autrice di tre romanzi storici: La sposa normanna, Il cavaliere del giglio, L'amante del Doge. Costanza d'Altavilla ne La Sposa Normanna e Farinata degli Uberti ne Il Cavaliere del Giglio, cosa l'ha colpita dei due personaggi da farne i protagonisti dei primi due romanzi? Costanza è per me il simbolo e l'essenza stessa della femminilità, nelle sue caratteristiche fondamentali, all'apparenza...
Mauro Marcialis, romano d’origine, abita a Reggio Emilia dal 1994 dove svolge la professione di ispettore della GdF. Da ormai sette anni è uno degli autori più interessanti e originali del panorama italiano. Ha scritto, tra l’altro, la Strada della violenza, Io & Davide, Dove tutto brucia. Dal 2010 ha iniziato ad affrontare la scrittura di opere di narrativa storica, Spartaco il gladiatore e Il sigillo dei Borgia.   Partiamo da...
Giulio Leoni, si laurea sui linguaggi della poesia visiva, poi si occupa per un breve periodo di organizzazione aziendale. Appassionato di illusionismo, di letteratura del Duecento, e di varie altre cose, fonda la rivista Symbola, che si occupa di poesia e di letteratura sperimentale. Collabora inoltre con Il Falcone Maltese, rivista dedicata al noir, dove cura la rubrica dedicata alla storia di questo genere. Nel 2000 vince il Premio...
Carlo Grande, scrittore, giornalista de La Stampa e direttore di Italia Nostra, è l'autore di due romanzi storici, La via dei Lupi e La cavalcata selvaggia. Sono veramente contento perchè ha avuto il tempo e la voglia di rispondere ad alcune domande. Ogni opera nasce da una idea, dalla voglia di raccontare una storia, quali sono stati gli elementi che l'hanno portata a scrivere "La via dei lupi" e "la cavalcata selvaggia"? Perché sono due gran belle storie, prima di tutto, che hanno molta poesia e forza etica e anche il pregio di essere vere. Ho amato Francesco di Bardonecchia, una specie di Braveheart del Trecento, che dopo aver combattuto, dopo aver capeggiato una rivolta ed essere evaso due volte da tenebrose fortezze si rifugia nei boschi, lasciandosi pervadere dalla natura, trovando (anche se il finale è drammatico) la pace.
Massimiliano Colombo, nato a Bergamo nel 1966, vive a Como dove da anni coltiva, con cura, dedizione ed entusiasmo, la sua innata passione per gli eserciti del passato. Nel 1993 visita una mostra di figurini militari che lo introdurrà alla scoperta non solo della propria attitudine alla pittura, ma anche nello straordinario mondo di cultori ed esperti di storia. Nel 2003 si imbatte in una specialistica versione del De...