“Annibale ” di David A. Durham

Imco Vaca aveva appena sedici anni, un corpo sottile, un pò di barba e, così diceva qualcuno per prenderlo in giro, le labbra sporgenti, in un piccolo broncio di ragazza. La testa sarebbe stata più adatta a un poeta che a un guerriero, ma lui sapeva che le parole gli servivano solo per scherzare, per dire una frase divertente o superficiale.

Annibale Barca, uno dei più grandi condottieri della storia, in queste pagine rivive i suoi anni di guerra a Roma, in cui Cartagine raggiunge il suo apogeo militare.
Seguiremo le gesta del suo esercito da Cartagine fino all’Iberia, attraverso i Pirenei e le Alpi. Un’ imponente armata, formata da soldati cartaginesi ma anche dai mercenari libici, dai cavalieri numidi, dai potenti elefanti africani. Fino alle battaglie del Trasimeno e di Canne. Incontreremo durante il racconto i componenti della famiglia Barca, Annibale e i suoi fratelli, Massinissa, giovane re dei Numidi, fino a personaggi come il cartaginese Imco Vaca, che saprà donarci il punto di vista del soldato semplice. E nello schieramento romano Terenzio Varrone, ma soprattutto gli Scipioni, fino all’ultimo, definitivo, nemico di Annibale, Publio Cornelio Scipione.


Per approfondire

  • Giovanni Brizzi. Scipione e Annibale. La guerra per salvare Roma
  • Giovanni Brizzi. Annibale

1 COMMENT

  1. io l’ho letto,l’ho trovato per caso a pochissimo prezzo mi ha incuriosito e l’ho acquistato, molto bello con riferimenti storici accurati, il libro narra i diversi punti di vista dei personaggi coinvolti nella seconda guerra punica,molto bello il personaggio di imco vaca e di aradne.

LEAVE A REPLY